CARNE BOVINA: tanti tagli e tante ricette! - Italcarni

Oggi conosciamo quali sono i principali tagli di carne bovina per le bistecche.

A seconda dei gusti e della modalità di preparazione è bene saper scegliere i più adatti.

Oltre al pregio, ciò che rende davvero gustoso un taglio di carne è la buona conoscnza delle sue parti grasse, magre e muscolari per poter procedere ad una preparazione idonea che ne esalti al meglio le caratteristiche positive.

 

tagli pregiati bovino

 

TANTE PREPARAZIONI

 

La prima cosa utile da sapere è che, i tagli più pregiati vengono ricavati dalla zona dorsale del costato e della colonna vertebrale dell’animale dove i muscoli non sono stati particolarmente stimolati, la carne risulta particolarmente tenera e si ricavano facilmente delle gustosissime bistecche!

Poi ci sono anche i tagli di seconda e terza scelta che sono sempre molto buoni e si prestano molto bene per delle ottime preparazioni. E’ importante valutare con attenzione il tipo di cottura ideale per un risultato ottimale! Questi tagli vengono ricavati da diverse parti dell’animale e, talvolta vanno lavorati un po’!

 

ITALCARNI APRILIA

 

bovino italiano

Non solo tagli pregiati…

 

Dunque anche risparmiando un po’ è possibile mangiare delle bistecche molto buone!

E’ preferibile scegliere il taglio più adatto al metodo di cottura scelto per avere una bistecca di manzo tenera, saporita e succosa!

Oltre a questo, il nostro consiglio è di controllare sempre la provenienza degli animali per essere sicuri di aver scelto un prodotto di qualità, a prescindere dal taglio acquistato.

 

carne bovina italiana

I vari tagli di carne bovina

 

Tra i tagli di carne bovina più utilizzati troviamo il filetto, il controfiletto, la lombata, la fesa, la noce, lo scamone, la punta di petto, la costata di manzo e il collo.

Ricordate sempre che, un taglio meno pregiato, può regalare un risultato sorprendente se prepararto con il metodo più idoneo e da mani esperte!

 

macellerie nel lazio

 

MACELLERIA A DOMICILIO

 

Il filetto

Quando si parla di filetto si pensa subito al pregio di questo taglio di carne.

Il filetto viene ricavato dalla costata ed è una parte il cui muscolo non viene molto utilizzato dall’animale.

Magro e povero di tessuto connettivo può avere una minima marezzatura che lo rende più saporito e morbido dopo la cottura.

Essendo uno dei tagli più pregiati del manzo il suo costo è, certamente, più elevato rispetto ad altre parti, dopo tutto, è anche una delle parti più piccole dell’animale e, di conseguenza, meno abbondante al taglio!

Il controfiletto

 

Il controfiletto si trova nella zona lombare del manzo è tenero e con poco grasso, sufficiente a dargli un gusto più ricco dopo la cottura!

La lombata

 

Situata nella zona dorsale, la lombata è uno dei tagli più costosi della carne bovina. L’assenza di muscoli la rende decisamente tenera e apprezzata da tutti. Quet’area si suddivide in lombata anteriore e posteriore. Quella posteriore, situata più in prossimità della coda, è la parte da cui otteniamo le classiche bistecche a T che tutti conoscono.

La noce

 

La noce è un taglio di prima scelta del bovino, ottenuto dalla zona tra la coscia e l’anca dell’animale.

Muscolosa e saporita, la noce regala un risultato davvero ottimo nella preparazione di brasati o ricette simili.

Lo scamone

 

Situato tra la lombata e la coscia dell’animale, lo scamone è un taglio di carne bovina con un’alta prenza di muscolo.

Si presta molto bene per il brasato, lo stufato e gli arrosti in genere e anche per essere cotto sulla griglia.

La fesa

 

La fesa è un taglio piuttosto grande ricavato dalla parte posteriore del bovino.

E’ considerata un taglio ottimo della carne bovina anche se non è particolarmente tenero a causa della mancanza di presenza di grasso.

La punta di petto

 

Il nome già palesa la zona da cui viene ottenuto questo taglio di carne del bovino. E’ considerato un taglio di seconda categoria ideale per la preparazione di un ottimo brodo di carne e per le cotture lente che lo rendono più tenero.

La costata

 

Ricavata dal costato del manzo, questa carne necessita di una cottura alla griglia o al forno e tende ad indurirsi nel corso del raffreddamento. E’ dunque un taglio gustoso e semplice da preparare!

Il collo

 

Un taglio piuttosto duro e muscoloso formato da una parte più grassa e una parte più magra.

E’ considerato un taglio di seconda scelta, molto usato per la preparazione di spezzatini.

Escludendo la parte dove c’è maggiore presenza di tessuto connettivo, il collo può offrire delle bistecche ottime e gustose nonostante il basso costo di questo taglio di carne bovina.

 

carne bovina tagli

 

Ovviamente, riponiamo in voi tutta la fiducia per delle preparazioni a base di carne attente e scrupolose.

Ricordate che cucinare con amore è la prima regola per ottenere sempre il massimo risultato da ogni ingrediente!

Per oggi da Italcarni è tutto, come sempre vi auguriamo un BUON APPETITO!

 

ORDINA LA CARNE